+39 081 520 71 30 Lun - Ven 09:00 - 12:30 | 14:30 - 17:30 Via Verna 42, 80011 Acerra (Na)
Certificazioni
37/08 Normativa CEI
I Migliori
#1 in Italia
Professionali
Personale altamente qualificato
Richiedi un Preventivo

Climatizzazione 2017

Una delle soluzioni più efficaci per contrastare l’eccessivo aumento delle temperature estive è senz’altro l’installazione di un condizionatore o ancor meglio di un climatizzatore.

Prima di fare un acquisto è bene conoscere alcune informazioni, che vi permetteranno di scegliere il prodotto ideale alle vostre necessità e capire quale condizionatore acquistare.

Nell’acquisto di un condizionatore o climatizzatore, uno delle principali caratteristiche da valutare sono i BTU (British Thermal Unit), che servono a indicare la potenza richiesta  da questo elettrodomestico per raffreddare o riscaldare un ambiente.

Maggiore sarà il numero di BTU e più grande sarà l’ambiente che riuscirà a raffreddare o riscaldare e quindi la capacità di raffreddamento o riscaldamento.

Per questo motivo prima di acquistare un condizionatore o climatizzatore è importante sapere prima quanti metri quadri misura l’ambiente da climatizzare.

Per ogni metro quadro sono necessari circa 300 BTU, oltre a considerare altre piccoli fattori indicati nelle prossime righe, ma sommariamente, moltiplicando i metri quadri per 300 BTU, si ottengono i BTU necessari.

Oltre ai metri quadri dell’ambiente da climatizzare vanno valutate altre variabili tra cui:

  • la posizione geografica;
  • l’esposizione al sole;
  • le caratteristiche delle pareti e l’isolamento che forniscono esse dall’esterno;
  • il numero di persone che vivono in casa
  • la presenza nella stanza da raffreddare di apparecchi o elettrodomestici che producono calore.

I primi modelli di climatizzatore, ovvero i climatizzatori tradizionali e soprattutto quelli più economici, per raggiungere la temperatura desiderata, lavorano sempre al massimo della loro potenza, regolando la temperatura dell’ambiente in cui si trovavano solo tramite l’accensione e lo spegnimento del compressore e sono detti on/off.

I climatizzatori più recenti nella maggior parte dei casi sono dotati invece di tecnologia inverter, una tecnologia capace di ottimizzare in modo intelligente i consumi.

Questi quanto riescono a dosare e modulare la potenza erogata in base alla temperatura ambientale, da questo ne consegue un identico tempo di raggiungimento della temperatura desiderata, ma con un risparmio di energia elettrica.

Quindi come potete ben capire questa tecnologia è conveniente per chi deve tenere un ambiente climatizzato per più ore, viceversa è sprecata per chi accende il condizionatore solo per poche decine di minuti.

Il modello fisso con unità esterna è più silenzioso perché il motore è collocato all’esterno, inoltre ha una maggiore resa, l’unico inconveniente è che necessita di un installatore che deve fare un po’ di lavoro, anche se ultimamente stanno prendendo sempre più piede condizionatori che sono privi dell’unità esterna, il che vuol dire che all’esterno non si vedrà più quell’unità ingombrante e antiestetica ma solo due fori coperti da una griglia, che assicureranno lo scambio termico.

Il modello fisso senza unità esterna simile al precedente ma privo dell’unità che va montata all’esterno dell’abitazione. In questo modello tutti i componenti dell’unità esterna sono all’interno del climatizzatore stesso, mentre è collegato con l’ambiente esterno da uno o massimo due tubi. All’esterno della stanza in cui viene montato si vedranno solo due fori di circa 10 cm coperti da una griglia. Purtroppo come difetti, ha una resa non ottimale come il modello precedente ed è un po’ più rumoroso.

Un altro aspetto importantissimo di cui è necessario tenero conto è la rumorosità, che viene misurata in dB (decibel). Fortunatamente la maggior parte degli attuali climatizzatori è molto silenziosa

Differenza tra Condizionatori e Climatizzatori

Molti spesso credono che condizionatore e climatizzatore siano la stessa cosa, usandoli come sinonimi, ma la differenza c’è e non è poca, anche perché il climatizzatore rappresenta un’evoluzione del condizionatore.
Entrambi gli apparecchi modificano la temperatura dell’ambiente in cui vengono installati, ma le differenze sono le seguenti:
  • Il condizionatore permette di raffreddare l’aria e regolare la velocità della ventola, ma non permette di deumidificarla, non ha la funzione di filtro e non mantiene la temperatura che si desidera, oltre a non permettere di riscaldarla in quanto privo di pompa di calore.
  • Il climatizzatore oltre a raffreddare, filtrare, deumidificare e riscaldare l’aria, permette il mantenimento di una temperatura esatta che si vuole impostare, impostando il livello di umidità desiderato nella stanza, con un risparmio nei consumi in quanto al raggiungimento della temperatura e umidità impostata, ferma il compressore limitandosi a mantenere solo questi parametri stabili.

Monosplit e Multisplit

La differenza tra Monosplit e Dualsplit è molto semplice, nei Monosplit ad ogni unità esterna può essere associata una sola unità interna.

Mentre nei Multisplit ad ogni unità esterna si possono collegare più unità interne fino a un massimo di 9 per alcuni modelli.

Come funziona un climatizzatore

I comuni climatizzatori sono composti da unità interna, posta appunto all’interno del locale che vogliamo climatizzare e da unità esterna collegate fra di loro con un circuito idraulico nel quale scorre il gas.

Nell’unità esterna viene compresso il gas, tramite un compressore rotativo e facendolo passare attraverso uno scambiatore, ha la possibilità di cedere calore all’ambiente esterno e attraversando poi un capillare, il gas si espande raffreddandosi.

Il gas freddo ritorna ora all’unità interna e attraversando uno scambiatore, toglie calore all’ambiente tornandosi a riscaldare e da qui si ripete il ciclo in cui il gas ritorna all’unità esterna per essere ricompresso.

Come avviene la deumidificazione?

Quando l’aria viene a contatto con lo scambiatore dell’unità interna per calore raffreddandosi, questo a una condensazione dell’umidità contenuta nell’aria sotto forma di goccioline d’acqua, che tramite il tubo di scarico della condensa vengono smaltite

About the author

Leave a Reply

CLZ News ed Articoli

In questa sezione troverai non solo news riguardanti la nostra attività, ma interessanti articoli dal settore di impiantistica civile ed industriale.

Lavori Recenti

containers esercito
impianto di condizionamento
impianti containers